Decreto Liquidità

Al fianco delle aziende Siciliane

Il Decreto Legge n. 23 dell’8 aprile 2020 (c.d. Decreto Liquidità) ha introdotto misure urgenti per favorire l’accesso al credito da parte di imprese, lavoratori autonomi e professionisti per sostenere la continuità aziendale danneggiata dall’emergenza Covid-19, ed ha inoltre ampliato le possibilità di utilizzo delle garanzie concesse dallo Stato.Le garanzie sono erogate attraverso due diversi canali:
• il Fondo Centrale di Garanzia
• la Garanzia SACE S.p.A
Le garanzie dello Stato sostituiscono le tradizionali garanzie associate ai finanziamenti e si configurano come aiuti di Stato che, nel caso del Fondo Centrale di Garanzia, deve rispettare anche la congruità rispetto al calcolo del de minimis.
Per maggiori informazioni è possibile consultare le FAQ del Ministero delle Economie e delle Finanze MEF (http://www.mef.gov.it/covid-19/faq.html)

Quali sono i finanziamenti garantiti dal Fondo Centrale di Garanzia

Le misure di garanzia messe a disposizione dal Decreto Liquidità variano in funzione della dimensione aziendale.
Sono previste tre opzioni di finanziamento a cui associare la garanzia del Fondo Centrale, che puoi scegliere in base alle tue caratteristiche ed esigenze finanziarie, sia di liquidità a breve termine sia per finanziare investimenti:

• finanziamento fino a 30.000 euro per PMI, artigiani, professionisti o chi in generale esercita un’attività d’impresa, comprese le persone fisiche in possesso di Partita IVA che esercitano arti e professioni, nonché per agenti di assicurazione, subagenti di assicurazione e broker iscritti alla rispettiva sezione del Registro unico degli intermediari assicurativi e riassicurativi, associazioni professionali e società tra professionisti.
• finanziamento per imprese con ricavi fino a 3,2 milioni di euro e fino a 499 dipendenti
• finanziamento fino a 5 milioni di euro per PMI e numero di dipendenti fino a 499.

Per accedere ai finanziamenti devi essere iscritto al Registro delle Imprese oppure, se sei un professionista, devi essere iscritto agli ordini professionali o essere aderente ad associazioni professionali iscritte all'apposito elenco del Ministero dello Sviluppo Economico.

Quanto costa?

La garanzia è a titolo gratuito come previsto dal decreto liquidità per le garanzie concesse entro il 31.12.2020. Non è prevista quindi nessuna commissione per il rilascio della garanzia.

Finanziamento fino a 30.000 euro

(Foglio informativo)

La garanzia del Fondo Centrale di Garanzia per finanziamenti fino a 30.000 euro copre il 100% del finanziamento ed è concessa automaticamente attraverso modalità semplificate.

Per poterla richiedere, il finanziamento deve avere:
• una durata massima di 120 mesi
• un preammortamento non inferiore a 24 mesi
• condizioni di tasso di favore come previste dal Decreto Liquidità n. 23/20
• importo non superiore a uno dei due seguenti parametri, alternativi tra loro:
o il 25% del tuo fatturato 2019
o il doppio della spesa salariale annua (compresi gli oneri sociali e il costo del personale che lavora nel sito dell'impresa ma che figura formalmente nel libro paga dei subcontraenti) per il 2019 o per l'ultimo anno disponibile come risultante dall’ultimo bilancio depositato o dall’ultima dichiarazione fiscale presentata ovvero da altra idonea documentazione, anche mediante autocertificazione
• spese d’istruttoria azzerate
• periodicità rata mensile
• garanzia del Fondo Centrale per il 100% del finanziamento

Possono essere richiesti più finanziamenti per azienda, purché l'importo complessivo richiesto non sia superiore ai parametri di cui sopra e comunque non superiore ai 30.000 euro.

La concessione del finanziamento è soggetta alla valutazione della banca.

Come presentare la domanda?

Inoltrando la seguente documentazione compilando il modulo direttamente online.
⬇La domanda di finanziamento Allegato A
⬇Il modello di Privacy Allegato B
⬇ Il modulo per la richiesta di garanzia al Fondo di Garanzia (Allegato 4 – bis)
⬇Documento di riconoscimento se la pratica è presentata tramite il sito, email o PEC.

Ho già chiesto un finanziamento fino a 25.000 euro, come posso beneficiare delle nuove opportunità?

Per te che hai già richiesto in questi mesi un finanziamento fino a 25.000 euro con durata massima di 72 mesi, la Legge n. 40 del 5 giugno 2020, riserva due opportunità che potrai utilizzare separatamente o congiuntamente in base alle tue esigenze.
CASO A: Estensione della durata del finanziamento
CASO B: Aumento dell’importo finanziato con un nuovo finanziamento aggiuntivo
CASO C: Estensione della durata del finanziamento e aumento dell’importo finanziato con un nuovo finanziamento aggiuntivo

CASO A: Estensione della durata del finanziamento
Se hai già beneficiato di un primo finanziamento e ti serve più tempo
Inoltra al seguente indirizzo email estensioneliquidita@bancasantangelo.com la seguente documentazione:
- Richiesta di variazione contrattuale del finanziamento
- Documento di riconoscimento se la pratica è presentata tramite il sito, email o PEC

CASO B: Aumento dell’importo finanziato con un nuovo finanziamento aggiuntivo
Se hai già beneficiato di un primo finanziamento e ti serve più liquidità

Inoltra la seguente documentazione compilando il modulo direttamente online.
 La domanda di finanziamento Allegato A
 Il modello di Privacy Allegato B
 Il modulo per la richiesta di garanzia al Fondo di Garanzia (Allegato 4 – bis)
 Documento di riconoscimento se la pratica è presentata tramite il sito, email o PEC.

CASO C: Estensione della durata del finanziamento e aumento dell’importo finanziato con un nuovo finanziamento aggiuntivo

Inoltra al seguente indirizzo email estensioneliquidita@bancasantangelo.com la seguente documentazione per ottenere l’estensione della durata del finanziamento:
- Richiesta di variazione contrattuale del finanziamento
- Documento di riconoscimento se la pratica è presentata tramite il sito, email o PEC

Inoltra la seguente documentazione compilando il modulo direttamente online.

 La domanda di finanziamento Allegato A
 Il modello di Privacy Allegato B
 Il modulo per la richiesta di garanzia al Fondo di Garanzia (Allegato 4 – bis)
 Documento di riconoscimento se la pratica è presentata tramite il sito, email o PEC.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni economiche consultare il foglio informativo disponibile presso i nostri sportelli e sul sito.

Finanziamento per aziende con ricavi fino a 3.200.000 euro

(Foglio informativo)

La garanzia del Fondo di Garanzia per questa tipologia di finanziamenti copre fino al 90% dell’importo, percentuale che può raggiungere il 100% con l’intervento di un Confidi.
Per poterla richiedere, il finanziamento deve essere nuovo e avere:
- una durata massima di 72 mesi
- preammortamento fino a 24 mesi
- l'importo non può superare, in alternativa:
o il 25% del fatturato totale del beneficiario nel 2019,
o il doppio della spesa salariale annua del beneficiario per il 2019 o per l’ultimo anno disponibile;
o nel caso di imprese costituite a partire dal 1° gennaio 2019, l'importo massimo del prestito non può superare i costi salariali annui previsti per i primi due anni di attività
Possono essere richiesti più finanziamenti per azienda, purché l'importo complessivo richiesto non sia superiore ai parametri di cui sopra.
La concessione del finanziamento è soggetta alla valutazione della banca.
Come faccio a richiedere il finanziamento?
Contatta la tua filiale di riferimento per maggiori informazioni.
Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni economiche consultare il foglio informativo disponibile presso i nostri sportelli e sul sito.

Finanziamento per aziende fino a 5.000.000 euro

(Foglio informativo)

La garanzia del Fondo di Garanzia per finanziamenti fino a 5.000.000 di euro copre fino al 90% del finanziamento.

Per poterla richiedere, il finanziamento deve essere nuovo e avere:
una durata massima di 72 mesi
preammortamento fino a 24 mesi

un importo non superiore a uno dei tre seguenti parametri, alternativi tra loro:
- il 25% del tuo fatturato 2019
- il doppio della spesa salariale annua (compresi gli oneri sociali e il costo del personale che lavora nel sito dell'impresa ma che figura formalmente nel libro paga dei subcontraenti) per il 2019 o per l'ultimo anno disponibile
- il fabbisogno per costi del capitale di esercizio e per costi di investimento nei successivi 18 mesi, nel caso di piccole e medie imprese, e nei successivi 12 mesi, nel caso di imprese con numero di dipendenti non superiore a 499. In questo caso devi presentare una apposita autocertificazione che attesti questo fabbisogno

La concessione dei finanziamenti è soggetta alla valutazione della banca.

Come faccio a richiedere il finanziamento?

Contatta la tua filiale di riferimento per maggiori informazioni.
Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni economiche consultare il foglio informativo disponibile presso i nostri sportelli e sul sito.

Specificità per imprese dei settore agricolo e pesca

L’art. 13 del d.l. 23/2020 ha esteso l’intervento del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese prevedendo, con il comma 11, che le misure transitorie si applichino, in quanto compatibili, anche alle garanzie rilasciate dall’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentari (ISMEA) in favore delle aziende del settore agricolo e della pesca.
Pertanto, per i settori sotto indicati (con esclusione di quelli che abbiano attività prevalente con ateco 01.60, 01.70 e 02.00 che possono invece operare tramite il Fondo Centrale di Garanzia), la misura di cui all’art 13 comma 1 lettera m) del d.l. 23/2020 può perfezionarsi con garanzia ISMEA al 100%, in alternativa a quella del Fondo di Garanzia
Per determinare il monte ricavi su cui calcolare il 25% o il doppio della spesa salariale (necessari, alternativamente, per il calcolo del finanziamento massimo concedibile, nel limite massimo di 30.000 euro) va prodotta l’ultima dichiarazione IVA presentata, oppure l’ultimo bilancio nel caso delle società di capitali o cooperative.
In fase di compilazione del modulo da parte dell'azienda, deve essere indicato il settore al quale appartiene il richiedente ed l’importo del fatturato (potrà essere determinato considerando il volume d’affari/ricavi quali emergono dalla dichiarazione IVA 2019, ovvero laddove già presentata dalla dichiarazione IVA 2020 - Quadro VE, Sez.5, rigo VE50).

I settori di appartenenza sono:

1. produzione primaria di prodotti agricoli;
2. trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli;
3. pesca.

In caso di azienda operante in entrambi i settori agricoli in modo significativo, è necessario acquisire le informazioni distinte per entrambi i settori. Come presentare la domanda?
Inoltrando la seguente documentazione tramite email all’indirizzo: decretoliquidita@bancasantangelo.com

 Modulo ISMEA LTM vers.4;
 Informativa Privacy ISMEA;
 La domanda di finanziamento Allegato A
 Il modello di Privacy Allegato B
 Documento di riconoscimento del Legale Rappresentante;

Prenota